Zeugma Conservazione dei mosaici

Conservazione di 850 mq di mosaici pavimentali staccati dal sito di Zeugma, Turchia
Luogo dell'intervento: 
Museo archeologico di Gaziantep, Turchia
Tipo d'intervento: 
Restauro conservativo e applicazione su nuovo supporto di mosaici, organizzazione di due laboratori per il restauro di mosaici e affreschi, organizzazione di depositi per il museo.
Committenza: 
The Packard Humanities Institute, Ministero della Cultura della Turchia
Direzione scientifica: 
Roberto Nardi
Direzione tecnica: 
Roberto Nardi
Quando: 
1 Maggio 2001 - 1 Dicembre 2003
Programma culturale: 
Corso di formazione per tecnici locali, seminario internazionale in conservazione preventiva, conferenze, visite guidate al cantiere in corso

Prima che il PHI, the Packard Humanities Institute entrasse nel panorama di Zeugma con il programma ZAP2000, alcuni interventi isolati di scavo eseguiti da archeologi francesi e turchi tra il 1996 e il 2002 portarono al distacco di 48 pavimenti a mosaico, in gran parte policromi e figurati, per complessivi 850 mq.
Gli interventi furono eseguiti da personale non qualificato, senza documentazione e con risultati disastrosi.
Direttamente a seguire il progetto ZAP2000 il CCA Centro di Conservazione Archeologica nel 2001 è stato confermato dal PHI e dal Ministero per la Cultura della Turchia nell’incarico di responsabile per la conservazione di Zeugma e ha dato il  via ad un grande programma di restauro dei mosaici.
Databili tra il II e il III sec. d.C  e per lo più appartenenti a domus private di grande ricchezza, costituiscono una collezione  di elevato pregio artistico, uno straordinario documento della storia della città e della tecnica antica di produzione del mosaico.
Parte integrante del progetto è stata la costruzione di due laboratori per il restauro di mosaici e dipinti murali e di depositi per mosaici, oggi ancora a disposizione del museo di Gazientep.