Keck Award 2004

Certificato del Keck Award 2004
Il Keck Award, è un premio generosamente donato da Sheldon e Caroline Keck attraverso l’IIC International Institute for Conservation Council. Viene riconosciuto ogni due anni alle persone o ai gruppi che hanno dimostrato di contribuire in modo efficace nel promuovere la comprensione e l’apprezzamento pubblico nel campo della conservazione.

 

Il Keck Award 2004, è stato assegnato ad Andreina per il progetto Aperto per Restauro, quale migliore iniziativa dell'anno nell'informazione del pubblico. Aperto per Restauro è stato un progetto svolto su un cantiere del CCA e sviluppato da Andreina nel corso della conservazione dei Centauri Capitolini nel Museo Capitolino di Roma.

La possibilità di svolgere un lavoro di conservazione sulle  importanti sculture del Centauri provenienti da Villa Adriana, in uno dei  Musei di Roma tra i più visitati dai turisti e dalle scolaresche,  è stata l’occasione per sviluppare un progetto culturale parallelo all’intervento sulle sculture, volto alla diffusione della professione.

Il cantiere di conservazione si è svolto nel 2000 in uno dei saloni del Museo Capitolino. L’area di lavoro è stata attrezzata con una pedana intorno alle sculture circondata da pannelli informativi per il pubblico.Nel corso dei cinque mesi del progetto i visitatori hanno potuto assistere al lavoro in corso, interagire direttamente con i conservatori, ricevere informazioni storiche, tecniche, e generali attraverso la lettura dei pannelli e di un depliant.

Due concorsi,  uno fotografico, l’altro letterario, sono stati organizzati per le scuole, per coinvolgere in modo diretto soprattutto le giovani generazioni. Attraverso composizioni elaborate dagli allievi delle scuole di Roma si è voluto trasmettere l’importanza della conservazione del patrimonio archeologico comune, stimolare sensazioni e riflessioni  su un tema ancora poco divulgato nelle scuole, consolidare la memoria di una visita ad un cantiere in corso.

Il programma Aperto per Restauro è stato annunciato attraverso una conferenza stampa e una campagna pubblicitaria sui mezzi di trasporto pubblici della Capitale e nelle aree predisposte dal Comune.

500 gruppi scolastici hanno partecipato alle visite durante lo svolgimento del lavoro. 121 scolari di diverse età hanno partecipato al concorso fotografico e 95 a quello letterario.

Sono stati selezionati cinque vincitori, i quali sono stati premiati nella sala del Museo alla presenza del Sindaco della città e di esponenti politici della giunta capitolina. La giuria, composta dai promotori del concorso, si è avvalsa della generosa collaborazione di due figure di spicco internazionale: il fotografo Francesco Zizola per gli elaborati grafici e la scrittrice Susanna Tamaro per gli elaborati letterari.

Le motivazioni del Keck Award sono state sottolineate durante la cerimonia di consegna svoltasi a Bilbao alla fine del congresso dell’IIC.
Nell’evoluzione della relazione tra l’opera d’arte, il conservatore e il pubblico, il progetto “Aperto per Restauro” ha introdotto tre nuovi elementi meritevoli di apprezzamento:
-il pubblico è stato incoraggiato a partecipare ad una competizione letteraria aperta a tutti e, attraverso il contatto diretto con il lavoro in corso e i conservatori, è stato spinto nel corso della visita a cambiare attitudine, da passiva ad attiva;

-la direzione del museo ha potuto verificare come la partecipazione diretta del pubblico ai lavori di conservazione è parte integrante del lavoro ed è un’attività facilmente proponibile ed economicamente conveniente;

-le autorità politiche hanno riconosciuto che nel contribuire ai programmi di conservazione si possono ricevere importanti benefici nel ritorno d’immagine.